“Frammenti di chimica”

Ho pensato di raccogliere qui le varie attestazioni di stima, i commenti, le foto che mi sono giunte di voi lettori e di quelli che comunque hanno dimostrato interesse per il mio primo libro e raccoglierle tutte assieme a testimonianza delle emozioni e delle reazioni che questa opera ha suscitato in chi ha voluto avvicinarsi alla chimica attraverso questo libro.

  1. La chimica incontra spesso una certa riluttanza nel lettore per il timore di confrontarsi con cose difficili, noiose, e lontane dalla quotidianità. Peccato, perché si tratta invece di una materia interessante e persino divertente se insegnata bene, e perché, ignorandola del tutto, s corre il rischio di cadere più facilmente nei tranelli della disinformazione. Per questo motivo 4 anni fa davo il benvenuto al libro di Silvano Fuso, chimico e noto divulgatore scientifico, dal titolo “Chimica quotidiana. Ventiquattrore nella vita di un uomo qualunque” (Carocci Ed., 2014). È sconcertante scoprire nel volume di Fuso come con la chimica noi tutti ci conviviamo senza saperlo ogni giorno e come la diffidenza circa difficoltà/noiosità di questa materia sia assolutamente infondata. Con piacere segnalo oggi un altro volume riguardante anch’esso la chimica, appena edito da “C1V” (C’era 1 volta, ROMA), di Pellegrino Conte, Ordinario di Chimica Agraria dell’Università di Palermo, intitolato “Frammenti di chimica. Come smascherare falsi miti e leggende”. Il libro del professor Conte sembra integrare l’opera di Fuso, anche se il taglio e gli obiettivi sono almeno in apparenza un po’ diversi. L’Autore opportunamente rimarca che ”Quanto si legge in rete e non solo inerente a chimica e farmaci! NdA deve essere giudicato criticamente. In altre parole, bisogna sempre diffidare dei santoni che dicono di essere dei novelli Giordano Bruno o redivivi di Galileo Galilei, perché le loro idee scientifiche (in realtà pseudo-scientifiche) sono osteggiate dai guru della <scienza ufficiale>”. Conte dimostrerà però brillantemente come non esiste una scienza ufficiale ma una scienza sola, quella che segue le regole ben precise del metodo scientifico, al di fuori delle quali esiste solo pseudo-scienza. L’Autore ci accompagna in un viaggio affascinante con una valigia ricca di strumenti per conoscere la chimica, per distinguere i fatti dagli aneddoti e per sfatare molte mis-credenze su temi anche molto banali riguardanti ad esempio i vantaggi (?) di certe acque imbottigliate, la superiorità millantata di certi zuccheri e dolcificanti, spiegando persino com’è fatta la matita copiativa usata nelle cabine elettorali. Non poteva mancare un serie di osservazioni sulla…non-chimica delle ultradiluizioni (superiori alla dodicesima diluizione centesimale) dei preparati omeopatici al di là dell’H2O. Un libro, insomma, che rende la chimica rigorosa, non ingannevole e chiara per tutti, rara avis in questi tempi pesantemente viziati dal fatto che qualsiasi cialtrone può diffondere in rete ogni panzana. Benvenuti libri di questo livello perché purtroppo la disinformazione prevale e prevarica l’ informazione seria, Come dice Mark Twain, ahinoi!, “Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe”.

    Giorgio Dobrilla (su ALTO ADIGE)
  2. “I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli”, diceva Umberto Eco. E in effetti su internet è facile trovare persone del tutto incompetenti che pretendono di parlare di argomenti che non conoscono, inanellando sciocchezze, stupidaggini, falsità e bufale. E girano molte bufale che hanno a che fare con la chimica, spesso diffuse da individui o associazioni che promuovono il “naturale”, da contrapporre alle “sostanze chimiche”, come se le cose naturali non fossero anch’esse composte da sostanze chimiche.
    In questo libro l’autore, “laureato in Chimica e con dottorato in Chimica Agraria [e] attualmente Professore Ordinario di Chimica Agraria presso l’Università degli Studi di Palermo”, smonta numerose bufale a carattere chimico: quelle che riguardano le acque minerali, gli zuccheri “naturali” e non, le matite copiative dei seggi elettorali. Un intero capitolo è dedicato alla bufala dell’omeopatia, pseudo-cura priva di giustificazione scientifica e di prove di efficacia.
    La lettura non è facilissima, in alcune parti è un po’ troppo tecnico per un libro divulgativo, ma con un po’ di impegno si riesce a leggere senza troppe difficoltà, considerando che ci è riuscito il sottoscritto che ha studiato (e in gran parte dimenticato) un po’ di chimica soltanto al liceo.

    Daniele (su goodreads.com)
  3. Falsi miti e leggende: a smascherarli entra in gioco la chimica. La Chimica non è mai stata così interessante. Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2018/09/falsi-miti-e-leggende-a-smascherarli-entra-in-gioco-la-chimica/1145140/#Xw6i1Hf5uSG3vhOb.99
    a cura di Filomena Fotia per www.meteoweb.eu
  4. Pellegrino Conte: complimenti il tuo libro è una guida attenta e sicura, contro la pseudo-scienza. Ottimo divulgatore, scritto in modo coinvolgente, scorrevole e mai banale. Grazie per la dedica. 😍

    Elisa Tosi
  5. A proposito di ottima divulgazione scientifica fatta con un linguaggio appropriato, ho da poco terminato di leggere il libro di Pellegrino Conte.
    È un libro divulgativo ma all’interno troverete sempre:
    – DNA scritto in maiuscolo (alleluia!);
    – Composti chimici come CO₂ scritti correttamente;
    – pH e mai ph o Ph.
    A dimostrazione ancora una volta che la divulgazione può essere associata ad un linguaggio scientifico quanto più possibile rigoroso.
    E che le regole editoriali scientificamente corrette esistono.
    A volte basta solo volerle applicare.
    [Recensione del libro in uno dei prossimi numeri della rivista del CICAP]


    Simone Raho
  6. Arrivato oggi…Non vedo l’ora di aprirlo e…divorarlo!!

    Laura Buzzi
  7. Era il lontano 2011 quando mi hai scritto dicendomi “mi sa che ho letto un tuo libro”. Ora tocca a me! 

    Giovanni Melappioni
  8. Preso e divorato.
    Prossimamente ne farò recensione per la rivista del CICAP.
    Simone Raho
  9. Ricevuto.

    Davide Guarnaccia
  10. Arrivato!!!!!!

    Fabrizio Lorenzi
  11. Prof. Pellegrino Conte, omeopatia e matite copiative: coincidenzah???

    Michele Golino Cauli
  12. Eccolo!

    Fabrizio Falcioni
  13. Comincio a leggere “Frammenti di Chimica” di Pellegrino Conte. E già l’introduzione mi piace. Come sa Cinzia Tocci, sottolineo, e più sottolineature restano in un libro più mi è piaciuto 

    Walter Caputo
  14. Non c’è scienza che possa ambire al raggiungimento delle vette più alte della conoscenza se non dispone di solide e ferme basi. La medicina moderna senza il pilastro della chimica organica ed inorganica sarebbe ancora ferma al tempo delle “qualità” della materia e degli “spiriti”. La chimica, ovviamente, è uno dei tanti bersagli privilegiati delle pseudoscienze e dei complottismi. C’è, per fortuna, ancora qualcuno che cerca di porre freno alla deriva antiscientifica in quel settore. Complimenti al collega prof. Pellegrino Conte per aver smascherato tante sciocchezze tanto inconsistenti quanto pericolose.

    Francesco Maria Galassi
  15. L’ angolo de “quelli che hanno il libro del prof. Pellegrino Conte” N. infinito. È con enorme piacere e straordinario entusiasmo che mi pregio di avere quest’opera autografata del grande scienziato.
    La leggerò con interesse preventivamente consigliandola a tutti coloro per le quali la bufala non sarà mai una notizia ma soltanto un’ottima mozzarella.
    Divoratelo!

    Filippo Macedone
  16. Quando l’Autore di un libro, peraltro Ordinario della materia trattata, ti include nei ringraziamenti speciali dello stesso e tu – a riflesso condizionato indotto dalla scarica adrenalinica che ti scuote l’autostima tutta, da cima a piedi – posi con l’espressione di composta circostanza più autorevole di cui disponi al momento: “l’allisciatore di barba canuta”. Grazie infinite Pellegrino, davvero…

    Stefano Alcini
  17. Eccolo!!! 😗

    Arturo Di Girolamo
  18. Sempre orgogliosa di essere stata sua alunna e tesista!

    Paola Bambina
  19. “Tra i tanti episodi che mi toccano il cuore in questa meravigliosa esperienza che è stata la pubblicazione del mio libro c’è questa foto che mi è stata inviata da una giovane lettrice appena iscritta a farmacia. La nostra Giulia ha intrapreso il suo cammino: a noi che siamo un po’ più avanti, il compito di prenderla per mano e accompagnarla alimentando ogni giorno il suo entusiasmo. Brava Giulia e buono studio!”

    Giulia Sanna
  20. “Se è vero che l’estetica, la salute ed il benessere sono fatti essenzialmente di Chimica, cerchiamo almeno di fare della nostra professione una passione al massimo delle nostre capacità! Partiamo dalle nozioni di base innanzitutto, grazie a Rino Conte.
    Finalmente è arrivata la nuova uscita
    “Frammenti di Chimica” 🌍”
    È Mio

    Carmela Gigantiello
  21. “Arrivato il libro cartaceo Frammenti di chimica, e già è miracolosamente sfuggito alle fauci del mio nuovo micetto. Dev’essere affamato di scienza!  
    Io non ho ancora iniziato a leggerlo, ma lo farò presto (periodo in cui riesco a leggere poche pagine al giorno 
    Renato Papazian
  22. “Arrivè!”

    Ale Levi
  23. “Recenti studi fanno emergere come la Chimica renda le persone felici.”

    Claudio Casonato
  24. “Acquistato e arrivato oggi, aperto a caso, pagina 91, mi cade l’occhio sulla nota di figura 13A, “Agitarore” anziché “Agitatore” 😜”

    Sergio Molteni
  25. “La vita è chimica. La chimica è vita”

    Walter Caputo
  26. “Appena terminata la lettura. Libro molto istruttivo ma, come scrive lo stesso autore, un filo troppo tecnico. Cosa che purtroppo temo ne limiti la fruizione proprio da parte di quegli “imbecilli” citati che più ne avrebbero tratto giovamento”
    Elisa Benni
  27. “Secondo voi, se ne regaliamo una copia alla#Taverna, capirà che grazie al cloro non moriamo di colera e che i #vaccini sono necessari?”

    Francesco Mercadante
  28. “Preso!
    Grazie, lo farò leggere anche ai miei figli, sperando che crescano illuminati come te.”

    Cherubino Di Lorenzo
  29. “Arrivato! È in prima posizione per la lettura appena avrò finito quello che sto leggendo.”

    Federico Rivetti
  30. “Appena arrivato! 😉”

    Rinaldo Gabbianelli
  31. “Eccolo 😁”

    Vito d’Ascanio
  32. “Ovviamente una recensione chiederebbe più tempo e contesto diverso, fortunatamente non è il mio caso perciò perdonerà questo commento un po’ troppo sbrigativo e forse un po’ limitato.
    Sono ancora ai primi capitoli, infatti sono arrivato a leggere fino a pag 50, il capitolo sulle proprietà “magiche” dell’acqua, ma l’ho un po’ analizzato prima di iniziare la lettura sin dal frontespizio (anche perché ne ho preso due copie ed una andrà in regalo ad un ragazzino, a me molto caro, che inizierà quest’anno un istituto superiore tecnico con indirizzo chimico; è mio nipote, e dietro al frontespizio gli ho già scritto una bella
    lettera di incoraggiamento che gli dovrà rimanere in “eredità”).
    Per essere sintetico: ben strutturato, molto attuale, ben costruito poiché si appresta a diversi livelli di lettura (molti commenti di approfondimento con richiami bibliografici), di lessico semplice ma con utilizzo delle corrette locuzioni, anche di tipo tecnico.
    All’esperto è un libro interessante che richiama anche nozioni di base, utili per un buon “rinfresco”, per il neofita può essere utile per collegare le nozioni apprese in aula con … il mondo, per l’inesperto chiarisce molte logiche a base della scienza.
    Ben scritto anche in riferimento al metodo scientifico, descritto in modo semplice, chiaro e entusiasmante.
    Un libro da tenere nella propria libreria, da leggere, da approfondire, da rispolverare negli anni, da rilassarsi riflettendo anche sulle cose che già si conoscono … un libro per la vita: quello che cercavo anche per il mio regalo.
    Spero di non averlo sminuito troppo in questo sbrigativo commento, avrei potuto rispondere dicendo solo che è bello e soddisfacente, ma mi sembrava poco.
    Complimenti 😊.
    … tralasciavo: non si occupa “solo” di chimica ma anche di attualità, di storia eseguendo molte intersezioni con altre scienze, (astronomia, geologia, medicina, biologia, ecc.) … molto apprezzabile per uno tendenzialmente generalista e “unificante” come me. 😊😊😊”
    Stefano Sghedoni
  33. Gli amici di Avella non ti dimenticano e ti salutano affettuosamente

    Leandro D’Anna
  34. Grazie mille ☺️ Pellegrino, appena arrivato 😍


    Andrea Grasso